Linkedin cambia aspetto (e copia Facebook)


Grandi novità in casa Linkedin: il social creato da Reid Hoffman cambia la sua veste grafica con una “innovativa” home, praticamente identica a quella di Facebook: preview del nostro profilo nella colonna di sinistra, una bacheca centrale, e la pubblicità sulla colonna di destra. Anche la sezione “profilo” ha subìto un restyling: blocchi più ampi e più leggibili.

1

2

E’ evidente la volontà di assomigliare (se non proprio copiare) la grafica di Facebook, probabilmente per dare modo ai clienti meno avvezzi all’uso di internet di non perdersi e di trovare facilmente le informazioni, come se si trovassero nel social “maggiore”.

Ci sono però alcune innovazioni degne di nota, partiamo innanzitutto dal nome: Company Profile. Una normalizzazione dunque, che tende a riportare lo spazio dedicato alle aziende verso il concetto di “profilo”, più che “pagina”. La scheda di profilo, con foto, titolo della pagina e una sintesi degli insights della pagina, viene mostrata nella sidebar di sinistra (in precedenza invece era posizionata in alto, ma priva delle statistiche, da consultare nella sezione dedicata). In alto, un menù arricchito rispetto al precedente, mostra la voce Updates (ultimi post e interazioni), Overview (con informazioni e mission della pagina), Analytics (già presente nella versione precedente) e Notifications (anche questa, già presente nella versione antecedente). Scompare la voce Home.

Insomma, dopo la comparsa di “Facebook Work” che mira, nel tempo, a divenire il social per eccellenza nel Business, Linkedin passa al contrattacco diretto.

Come finirà la disfida del social business?

Ai posteri l’ardua sentenza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *